Quanto influiscono gli hobby nel curriculum

Quanto influiscono gli hobby nel curriculum

Curriculum quasi finito, compilato in tutte le sue parti e ben dettagliato, ma alla fine si arriva al punto in cui tutti ci chiediamo: cosa devo scrivere nella parte dedicata agli hobby? Le aziende valuteranno la mia candidatura in base ai miei interessi?

Solitamente, è buona cosa presentare degli hobby legati alla posizione per la quale ci si sta proponendo. Se il lavoro per esempio, è nel settore IT o Web marketing, dimostrare di avere la passione per la creazione di blog o siti web sarà ben valutata. Delle passioni che coincidano con l’attività lavorativa, dimostrano un vero e profondo interesse per le materie in questione e sicuramente, un buon punto di partenza per dimostrare che si hanno delle conoscenze solide e si dedica parte del tempo libero per approfondirle.

Attività di volontariato, sono sempre ben viste dai recruiters in quanto mostrano interesse verso temi sensibili e altruismo, questo insieme alla pratica di sport di squadra come il calcio, il basket e via dicendo, fanno presumere una buona propensione al lavoro di squadra. Gli sport sono importanti infatti, perché rendono la persona competitiva e sempre pronta a mettersi in gioco.

Avere delle passioni aiuta sicuramente a scaricare lo stress dopo una giornata lavorativa e permette quindi di essere più concentrati al lavoro e sicuramente più produttivi, per questo motivo, i selezionatori potrebbero optare per candidati con parecchi hobby, ma non troppi. Se dimostrate al contrario, di eccedere nelle attività che svolgete dopo il lavoro, potreste far credere all’azienda che non avete tempo da dedicare ad eventuali straordinari o non siete flessibili, in caso l’azienda vi chieda di fermarvi qualche ora in più al lavoro.

Guardare la tv, giocare con il proprio cane e socializzare, sono hobby da evitare in quanto dicono ben poco di voi e sono interessi abbastanza banali. Se il vostro interesse è ascoltare musica, indicate che tipo di musica e magari anche il motivo per il quale vi piace. Per certe passioni è bene specificare per non cadere nella banalità.

Non mentite sui vostri interessi, non fate una bella figura se il datore di lavoro vi farà domande specifiche sul vostro hobby e non siete in grado di rispondere. Siate inoltre abbastanza riassuntivi quando descrivete i vostri interessi, senza andare eccessivamente nei dettagli, se il selezionatore desidera conoscere di più riguardo il vostro hobby, ve lo chiederà in fase di colloquio.

Più i vostri interessi e passioni saranno strani e curiosi, più risulterete attraenti all’azienda e vorranno incontrarvi per fare due chiacchiere. Questi vi permetteranno di presentarvi in maniera brillante alle aziende, sia quando inviate il vostro curriculum, sia al momento del colloquio.