Primo giorno di lavoro? Ecco 10 cose da non dire e non fare!

Se siete al primo giorno di lavoro, significa che avete inviato il vostro curriculum seguendo le nostre regole per il curriculum perfetto e avete anche superato le selezioni rispondendo brillantemente alle domande durante il colloquio?

Fantastico! Il momento che tanto aspettavate è arrivato, la sveglia del primo giorno di lavoro è suonata e siete pronti per recarvi in azienda; essere nervosi e un po agitati è naturale ma ci sono alcune cose che vanno evitate nel modo più assoluto.

primo_giorno_di_lavoro_comportamento

Ecco 10 semplici regole di buon senso che dovete assolutamente seguire il primo giorno di lavoro e non solo:

Dove lavoravo prima…
Cercare di imporre i metodi di lavoro acquisiti in precedenza è il modo migliore per darsi una martellata sulle dita. Soprattutto ai superiori, la frase “dove lavoravo prima…” può generare una risposta, perentoria che suona più o meno così: “perché non ci torni?”.

Com’è il capo?
Prima di chiedere ai nuovi colleghi informazioni su un superiore, assicuratevi di aver ben compreso le gerarchie aziendali; infatti esiste il rischio concreto di chiedere informazioni sul capo, proprio ad uno dei suoi fedelissimi. Ovviamente questo vale anche nei confronti di colleghi e colleghe, la figuraccia è sempre dietro l’angolo.

Attenzione ai social network
Sappiamo che siete entusiasti del vostro nuovo impiego e volete comunicare la notizia al mondo intero ma per favore evitate di collegarvi ai vostri account social dalla postazione aziendale. Allo stesso modo non usate lo smartphone e ricordatevi disattivare la suoneria. Non preoccupatevi, qualche ora senza social o whatsapp, non rovinerà le vostre amicizie.

primo_giorno_di_lavoro_preoccupazioniAlmeno inizialmente sentitevi l’ospite
Durante i primi giorni è preferibile camminare in punta di piedi, lasciando segni minimi della vostra presenza. Prendere possesso della scrivania lasciando pochi dubbi sul fatto che per voi l’ordine è un optional, non trasmette una bella immagine. Sforzatevi di mantenere un certo contegno, lasciando gli spazi di lavoro puliti e in ordine.

Piede sempre sul freno
Siete iperattivi e dotati di personalità vulcanica? Bene… Parlare poco e ascoltare molto è una linea comportamentale vincente. Ci sarà tempo per fare valere la vostra personalità il vostro punto di vista e per apparire come siete veramente.

Pensate alla pausa pranzo!
Sembrerà una banalità ma se l’azienda non dispone di una mensa è opportuno portarsi qualcosa da casa. Non tutti i vostri colleghi andranno al bar o al ristorante, sono molte le persone che mangiano in ufficio e voi non potete correre il rischio di escludervi dal gruppo proprio nel momento in cui è più semplice fare conoscenza.

Occhio all’uso del tu…
La regola generale è quella di dare del “Lei” a tutti salvo espressa richiesta contraria del vostro interlocutore. Potrà sembrare strano o assurdo dare del lei a colleghi coetanei o addirittura più giovani, ma siete pur sempre gli ultimi arrivati. Dimostratevi rispettosi e vedrete che saranno proprio i vostri colleghi a richiedervi il “Tu”.

Domandare va benissimo ma nei limiti
Chiedere è lecito, rispondere è cortesia soprattutto di fronte a situazioni e persone nuove. Chiaramente bisogna utilizzare i dovuti modi e soprattutto evitare di essere assillanti con colleghi e superiori. Solitamente esistono delle procedure aziendali scritte che vale la pena consultare, nelle quali troverete le risposte alle vostre domande.

Evitate le opinioni
L’abuso dei “secondo me” va evitato, special modo durante i primi giorni. A pochi, se non a nessuno interessa l’opinione del “nuovo arrivato”. Per colleghi e responsabili, siete ancora degli sconosciuti quindi per diventare fonte di ispirazione e di miglioramento dovrete passarne di tempo all’interno dell’azienda.

primo_giorno_di_lavoroAccontentarsi (per ora)
Vi hanno assegnato una postazione pc vecchia e lenta? Il cellulare aziendale assomiglia più ad una cabina telefonica? Non fateci conto, all’inizio basteranno le dotazioni minime indispensabili, anche perché i vostri colleghi potrebbero avere i vostri stessi strumenti e cercare di farsene assegnare di migliori o più moderni non aiuterà a fare gruppo, anzi.

Ovviamente l’inizio di una nuova avventura lavorativa e soprattutto il primo giorno di lavoro, è sempre accompagnato dall’ansia e dalla voglia di inserirsi il prima possibile nel gruppo ma come avete potuto leggere, agitazione e fretta sono sempre cattive consigliere. In conclusione la regola generale è sempre la stessa e si adatta ad ogni situazione della nostra vita: nel dubbio, pensate prima di parlare e se la risposta non arriva, il silenzio è l’arma migliore.

 

 

Fonte [http://www.wired.it]

0 Commenti

Leave a reply

accredito

© Copyright 2015-2016 by JOB CENTRE SRL – Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione non autorizzata. Job Centre srl - Piazza Modin, 16 - 35129 – Padova (PD) - ITALIA Capitale Sociale € 25.000 i.v. – Cod. Fisc. e P.IVA 03699320283

Job Centre srl è iscritta all’Albo delle Agenzie per il Lavoro – Sezione IV Aut. Min. Prov. n.39/0006969 del 31/03/2015 Sezione V Aut. Min. Prov.  n. 39/0006991 del 31/03/2015 – Ente accreditato ai Servizi al Lavoro dalla Regione Veneto n. L042 Organismo di formazione Accreditato dalla regione Veneto per la formazione continua e superiore n. A0467

Credits

o

Entra con le tue credenziali

o    

Forgot your details?